É il sistema usato dal governo francese per individuare le regioni vinicole del paese e regolare gli standards di vinificazione (contenuto alcolico, vitigni, metodi di coltivazione, ecc.). L'etichetta su una bottiglia di Bordeaux per esempio dirà "Appellation Bordeaux Contrôlée" o qualche variazione al riguardo. L'AOC fu istituita negli anni Trenta per aiutare a garantire la qualità del vino francese e per impedire etichette fraudolente. É il gradino più alto dei quattro livelli del sistema francese di classificazione dei vini, mentre il più basso è rappresentato dal Vin de Table. L'equivalente italiano dell'AOC è la DOC (Denominazione d'Origine Controllata), la versione canadese è la VQA (Vintners' Quality Alliance) e così via.