Astringente è un termine usato in degustazione per descrivere un vino che fa sentire la vostra bocca secca e rugosa come se aveste bevuto un the assurdamente forte. L'astringenza è il risultato dell'eccesso di tannini e/o di un'alta acidità, comune nei vini rossi giovani, particolarmente quelli toscani e piemontesi. In quantità moderata, l'astringenza aggiunge complessità al vino, impedendogli di diventare fiacco e leggero. Troppa astringenza invece rende il vino aspro e spiacevole da bere. Per ammorbidire un vino eccessivamente astringente, lasciatelo invecchiare più a lungo o, se lo avete ormai stappato, lasciatelo ossigenare per un'ora o più.