Il termine francese (bianco di neri) si riferisce ad un vino bianco fatto interamente con uve rosse. La frase veniva originariamente usata nello Champagne per indicare un vino spumante fatto con i "neri" Pinot Noir e/o Pinot Meunier, invece che con le uve bianche Chardonnay. Il mosto ricavato dalle uve Pinot viene prontamente liberato dalle bucce subito dopo la pressatura per impedire che il vino acquisto un colore rosso. Il vino rosato è anch'esso fatto, in parte, così e molti vini rosati californiani sono commercializzati con l'eccellente titolo di "blanc de noirs".