Questa parola è tradizionalmente usata per descrivere i profumi maturi di un vino derivati da altre fonti oltre alle uve, normalmente come risultato della fermentazione e del processo di invecchiamento (per esempio, un vino può avere un bouquet legnoso o tostato come risultato di un invecchiamento in una barrique di rovere). Al giorno d'oggi, il termine bouquet viene usato comunemente per descrivere l'intera gamma dei profumi di un vino, mentre la parola "aroma" è divenuta in pratica un suo sinonimo.