Sebbene non ci sia una disciplina legislativa per un vino Riserva in Francia e negli Stati Uniti, alcune case vinicole occasionalmente mettono in commercio i loro vini migliori come Riserva o Riserva Privata. Può darsi che il vino sia stato invecchiato più a lungo degli altri normali prodotti della casa (un requisito imposto dalla legge per i vini Riserva in Italia ed in Spagna) o che provenga da un rimarcabile vigneto o sia il frutto di un'annata eccezionale. In breve, Riserva (in Francia e negli States) può dire tutto o niente, dal momento che tutto dipende dalla casa che lo ha etichettato. Nella maggior parte dei casi, comunque, un'azienda rispettabile che commercializza il suo vino migliore come una Riserva, vi sta offrendo le sue cose piĆ¹ pregiate e le fa pagare di conseguenza. In Italia i vini Riserva passano un tempo aggiuntivo ad invecchiare in cantina ed è richiesto loro di essere almeno di 1%-1,5% più alti in alcol dei vini non-Riserva. Il ragionamento che sta dietro questa regola è che soltanto uve sane e mature possono raggiungere livelli più alti di potenziale alcolico e queste devono venire da vigneti con basse rese.